RAPE ROSSE BUCATE

Dal: 07/11/2018 - Al: 18/11/2018
immagine non visualizzata
SITO WEB

Compagnia teatrale Sogni di Scena
presenta

Rape rosse bucate

Un’anticommedia scritta e diretta da
Emilia Miscio

dal 7 al 18 novembre

TEATRO SAN GENESIO
Roma

 

 


Colore, nonsense e cura del dettaglio: tre elementi ricorrenti nelle regie di Emilia Miscio che, dopo l’ultimo successo di “Villaggio Jamaica!”, torna ancora alla scrittura con un nuovo spettacolo, “Rape rosse bucate”, una vera e propria anticommedia che andrà in scena al teatro San Genesio di Roma dal 7 al 18 novembre.
Attraverso l’abbandono della logica e della razionalità, il teatro dell’assurdo pone l’accento su argomenti di carattere profondo e fortemente contemporaneo.


E’ questo il caso di “Rape rosse bucate”, che affronta con ironia il tema della diversità,  analizzando e decostruendo tutto ciò che viene abitualmente considerato normale.
L’azione si svolge in un’ambientazione quasi onirica, fuori dal tempo e dallo spazio, in cui si troveranno a confronto dieci personaggi, a rappresentazione di due categorie ben distinte, gli Strani e i Normali.
Dal Colonnello all’arcigna Moglie Fantasma, dalla Vedova Allegra allo scapestrato Fra Giocondo, fino alla coppia di normalissimi sposi dalle idee stereotipate, tutti, estremamente caratterizzati nell’aspetto e nell’interpretazione, si troveranno a condividere una serata che farà emergere il netto confine che li divide.


Riusciranno due mondi così distanti a trovare un punto di incontro, a dialogare, o semplicemente a rispettarsi senza giudicarsi?
Ogni elemento della messa in scena, dai costumi al trucco, dalla scenografia all’arredamento, dove stili ed epoche diverse si mescolano tra loro, è costruito per focalizzare l’attenzione su un mondo che, in fondo, è surreale solo in apparenza, in un mix irresistibile di ritmo e comicità.

 



 

RAPE ROSSE BUCATE

di Emilia Miscio
Regia Emilia Miscio

 

con Simone Giulietti, Ambra Lucchetti, Laura Pacini, Daniela Anzellini, Claudio Carnevali, Alberto Mosca, Gabriele Vender, Licia Pacella, Marco Santolamazza, Lorenza Guerra, Emanuele Grassetti.

 

Scene: Giorgio Miscio

Direttore di scena: Simona Borrazzo

Fonica e disegno luci: Giorgia Caredda

Trucco: Federica Morittu, Sara Giulietti, Stefania Stania, Marjana Lulaj, Veronica Patrizio

Foto e video: Riccardo Dell’Era

 

TEATRO SAN GENESIO (via Podgora, 1 – P.zza Mazzini)

Dal 7 al 18 novembre 2018

Dal martedì al sabato ore 21.00; domenica ore 17.00

Info e prenotazioni 063223432 / 3470619618

INTERO 15,00 €

RIDOTTO 12,00 € (over 65, under 16, studenti)

www.compagniateatralesognidiscena.it

 

IN AGENDA
NEWS
DOIT FESTIVAL ai nastri di partenza: Bernabei-Telesca, il nostro è un folle volo - INTERVISTA
Dal 25 settembre al 4 ottobre ad AR.MA Teatro torna il DOIT la rassegna teatrale dedicata alla drammaturgia contemporanea ed emergente di cui Gufetto è mediapartner da sempre: abbiamo intervistato le due organizzatrici per saperne di più!
CONTEMPORANEA FESTIVAL @ Città di Prato: l’imprevedibilità del prevedibile
Primo reportage da Contemporanea Festival 2020, la consueta rassegna dedicata alla drammaturgia e alle arti performative contemporanee, organizzata dalla Fondazione Teatro Metastasio di Prato.
Riccardino di Andrea Camilleri @ Sellerio: riflessioni su un commiato irriverente e struggente
Riccardino conclude una delle storie che più hanno appassionato il pubblico di lettori - e non solo -, quella di Montalbano e delle sue indagini. Andrea Camilleri ci lascia un'ultima storia, un commiato struggente e ironico
IL RACCONTO DELLA MONTAGNA nella pittura tra Ottocento e Novecento
Conegliano, preziosa per la sua urbanistica medievale, per le colline del Prosecco e per la strategica posizione tra pianura e monti, sentinella delle luminose e incantate Dolomiti, dedica alla montagna una straordinaria mostra a Palazzo Sarcinelli fino all’8 dicembre 2020