PEZZI si vive per imparare a restare morti tanto tempo

Dal: 13/10/2018 - Al: 14/10/2018
CARROZZERIE N.O.T - Via P. Castaldi 28/a. 00153 Roma - Roma
immagine non visualizzata

drammaturgia e regia Laura Nardinocchi
con Ilaria Fantozzi, Ilaria Giorgi, Claudia Guidi
musiche originali Francesco Gentile
scene Ludovica Muraca
ph. © Simone Galli

Una casa. Una famiglia. Una madre e due figlie. È l’otto dicembre. L’albero di Natale va preparato. Come fanno tutti. Come si fa sempre. Come tutti gli anni. Rami, palline, luci, festoni. L’albero è ingombrante.
È difficile capirsi, trovarsi, incontrarsi.
È difficile parlare, stare nel silenzio è insopportabile. È difficile evitare di ricordare.

''La memoria ha il movimento della marea. Puoi solo subirla e semmai scansarti, se proprio non vuoi bagnarti i piedi." 

SITO WEB
IN AGENDA
NEWS
VIAGGIO ALL’ISOLA ECOLOGICA @ Teatro La Baracca: racconto ecosostenibile a luci spente
Per la prima volta al Teatro La Baracca di Prato una cronaca complessa ci narra un gioco di corrispondenze tra realtà sociale e conoscenza grazie all'interpretazione di Maila Ermini, autrice del testo e anima del piccolo teatro.
SCENE DA FAUST @ Teatro Fabbricone: geometrie di luce sull'oscurità umana
Faust, ultima produzione del Teatro Metastasio, un classico messo in scena in prima assoluta dalla Compagnia Lombardi-Tiezzi al Fabbricone di Prato: in una scenografia diafana rinasce il mito del Dottore e il suo patto col Diavolo alter ego freudiano
CINQUINA! @ Teatro Tordinona: folle normalità
Una cinquina Folle al Teatro Tordinona con la regia di Sara Calanna. Cinquina è la commedia della Follia normale, quella annidabile in ognuno di noi compresi quelli seduti nelle comode poltrone del Teatro. La protagonista è Domitilla, docente di letteratura in preda alla sua crisi esistenziale
E ALLORA CADI @ Teatro Flaiano: il dubbio amletico secondo Avallone
Un affresco della nostra società frettolosa che ha baratto il pensiero e la libertà con altri bisogni effimeri. La cultura dimenticata negli scaffali di una vecchia libreria di quartiere. Il dubbio amletico e quello di Bruto in Giulio Cesare