TVATT

Dal: 12/04/2017 - Al: 13/04/2017
-
immagine non visualizzata
SITO WEB

BIGLIETTO RIDOTTO A  € 10.00 (ANZICHE' 15.00) PRENOTANDO COME LETTORI DI GUFETTO!!!

INFO E PRENOTAZIONI  06.5744034 - 328.8475891

ORE 20.45

Uno spettacolo ideato da Luigi Morra, liberamente ispirato a “East” e “West” di Steven Berkoff
Con: Luigi Morra, Pasquale Passaretti, Eduardo Ricciardelli

Musiche: Camera

Luci e video: Domenico Catano

Elementi scenici: Stefano Zecchini

Drammaturgia e regia: Luigi Morra

TVATT, acronimo di Teorie Violente Aprioristiche Temporali e Territoriali, è in realtà in campania un modo per dire “ti picchio”.  Partendo da un approccio prevalentemente comico e grottesco, la piece indaga su una precisa tipologia di violenza: schiaffi, pugni, risse, sopraffazioni. Quella violenza primordiale, scovata nel quotidiano, che spesso agisce come esperienza piena di significati, caratterizzata da dinamiche che nel bene o nel male risultano inevitabilmente spettacolari. Dialetto, espressioni rituali, posture improbabili, racconti legati a episodi di vita, atteggiamenti di sfida, lo spettacolo diventa una sorta di parabola che spezza ogni giudizio preconfezionato.  

Osservando un contesto geografico preciso e circoscritto, TVATT riflette su una questione globale, che riguarda in ogni luogo, scavando nella natura della rabbia e nell’impotenza di chi assiste o subisce. Prodotto da Etérnit e Teatraltro, con la collaborazione di Lunarte e il supporto di Teatro Forte, TVATT è un progetto partito con uno studio presentato nel 2014 nell’ambito del Festival Lunarte, per poi debuttare in forma di spettacolo nel 2015 al Teatro Tordinona di Roma. Di recente è stato pubblicato, sotto etichetta MArteLabel,  il discodei Camera con la colonna sonora dello spettacolo. Il prossimo anno TVATT farà  tappa anche all’estero: all’Istituto di Cultura Italiana di Bruxelles e al Theater Het Klokhuis di Anversa ospite della Società Dante Alighieri. 

IN AGENDA
NEWS
CURON/GRAUN @ Teatro Verdi: è possibile il teatro senza gli attori?
In scena il 5 febbraio del 2020, a un passo dalla chiusura di tutti i teatri, "Curon/Graun" di Filippo Andreatta e OHT, ci sospende in un'atmosfera di assenza densa di interrogativi: cos'è la scena del mondo senza uomini ad abitarla?
RIFLESSIONI DA TEMPO SOSPESO: Intervista a Carmelo Rifici, LAC (Lugano Arte e Cultura)
Non sempre un tempo sospeso è sinonimo di staticità. Può diventare anche opportunità di coltivare la creatività necessaria per creare i presupposti di un nuovo domani, nonostante le amarezze. Le riflessioni di Carmelo Rifici del LAC qui su Gufetto
ARCADIA E APOCALISSE. Paesaggi italiani in 150 anni di arte, fotografia, video e installazioni @ Palazzo Pretorio, Pontedera
La mostra Arcadia e Apocalisse allestita a Palazzo Pretorio di Pontedera fino al 26 aprile offre ai visitatori l’opportunità di riflettere sul cambiamento di percezione del paesaggio italiano negli ultimi 150 anni.
Santo Genet da Genet per la Compagnia della Fortezza di Arianna Frattali @ Edizioni ETS: un discorso segreto su un unicum teatrale
Arianna Frattali pubblica con Edizioni ETS un saggio cospicuo e multiforme, performativo e logico sulla Compagnia della Fortezza e del suo creatore Armando Punzo